Friday, April 04, 2014 4:32:00 PM

Il 6 aprile 2014 entra in vigore il decreto legislativo n.39 del 4 marzo 2014, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 22 marzo 2014, n.68, di recepimento della Direttiva n.2911/93/UE relativa alla lotta contro l’abuso e lo sfruttamento dei minori.  Il provvedimento preoccupa gli operatori dei settori dell’educazione, formazione, intrattenimento dei giovani, che fossero o meno datori di lavoro. La terminologia utilizzata dal legislatore è  ambigua e utilizza indifferentemente i termini datore di lavoro e soggetto che intende impiegare impiegare una persona in  attività dirette e regolari  a contatto con i minori.  La misura della sanzione posta a carico degli inadempienti (da euro 10.000 a euro 15.000)   non ha certo contribuito a tranquillizzare il mondo del volontariato e dell’associazionismo sportivo dilettantistico, che il tenore letterale della norma ha messo in allarme.

Il ministero di Grazia e Giustizia è intervenuto tre volte in ventiquattro ore, prima con la circolare del 3 aprile 2014 , poi con due successivi chiarimenti.

Secondo il Minsitero l'oblbigo interessa solo i datori di lavoro che, dal 7 aprile 2014 .intendono stipulare un contratto  di lavoro.  Pertanto, gli enti e le associazioni di volontariato,  quando si avvalgono dell’opera di volontari che, per definizione, rimangono estranei ai confini del rapporto di lavoro non sono interessati dal nuovo adempimento.

Nelle more del rilascio del certificato, regolarmente chiesto, il datore di lavoro privato potrà procedere all’assunzione  sulla base della dichiarazione del lavoratore sostitutiva dell’atto di notorietà

Ai datori di lavoro pubblico  si applica l’articolo 39 del DPR 313/2002 che prevede la consultazione diretta del sistema.

 

Il Ministero fornisce anche il fac-simile del  modello 3-bis da utilizzare per la richiesta del certificato penale, che dovrà essere accompagnata dalla dichiarazione di  consenso  dell’interessato.

Il copyright degli articoli è libero. Chiunque può riprodurli, purché non a scopo di lucro e sempre che metta in evidenza che il testo riprodotto è tratto da www.gheido.it